Paga il taxi con Tinaba: tutte le città in cui è attivo il servizio
pagamento taxi tinaba

pagamento taxi tinaba

A fine corsa inquadri il QR Code sul poggiatesta di fronte a te, inserisci l’importo e paghi in un istante senza costi di commissione. Manca qualcosa? Sì, il portafoglio. Con Tinaba il pagamento in taxi diventa finalmente “cashless”, senza contanti ma anche senza carte di credito.

Le dodici città in cui è attivo il servizio

Dopo l’esordio a Milano e Roma, con oltre cinquemila vetture abilitate sui taxi 026969 e 063570, il servizio è attivo in altre dieci città italiane grazie alla partnership tra Tinaba e Unione Radiotaxi d’Italia, la più grande unione di radiotaxi nel nostro Paese.

In totale sono settemila le vetture abilitate a ricevere pagamenti con Tinaba nelle città di Firenze (Taxi Firenze 4390), Brescia (Taxi Brixia 35111), Bologna (Taxi CAT 4590), Trieste (Radiotaxi TS 307730), Reggio Emilia (Radiotaxi CTR 452545), Genova (Radiotaxi 5966), Pisa (Radiotaxi Pisa 541600), Palermo (Radiotaxi Trinacria 6878), Prato (Radiotaxi Prato 5656), Sanremo (Radiotaxi Sanremo 541454) insieme alle vetture già attive a Roma e Milano.

Per i nuovi utenti Tinaba, e per coloro che non hanno ancora provato la nuova esperienza di pagamento, prosegue inoltre fino al prossimo 30 settembre la promozione di 10 euro di cashback sulla prima corsa in taxi pagata con la App, in tutte le città dove il servizio sarà attivo.

Come dividere il costo della corsa,

o pagarla per qualcun altro

Con Tinaba è possibile non solo pagare la singola corsa, ma anche dividere le spese di viaggio con i propri amici creando una cassa comune con la App, o pagare la corsa di un’altra persona inviando i soldi tramite un trasferimento p2p istantaneo. Una soluzione, quest’ultima, particolarmente utile per un genitore che deve pagare il viaggio ai figli adolescenti, o per offrire un viaggio a un amico venuto a trovarci da lontano.

 

Pagamenti taxi tinaba città

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.