5 App per prepararti al back to school - Tinaba

Scuola elementare

Chi non ricorda il primo giorno di scuola con quell’eccitazione mista all’ansia di iniziare una cosa nuova lontana da mamma e papà? Poi la difficoltà di imparare a stare fermi al banco per ore, imparare a leggere e scrivere. Per aiutare i propri bimbi in questo, facendolo in maniera giocosa, si può ricorrere a Sillabando (per IOS e Android). Questa app permette ai bimbi di esercitarsi nelle sillabe, per velocizzare la velocità di lettura e affrontare difficoltà ortografiche. Dopo ogni risposta, una breve animazione o un fumetto sottolineano in modo scherzoso successi ed errori di lettura.

 

Scuola media

E poi le scuole medie, ci si sente più grandi e la mattina bisogna iniziare ad affidarsi alla sveglia e non più alla mamma. Per questo c’è Alarmy (per IOS e Android) “l’app più fastidiosa del mondo” che si spegne solo a missione completata. Questa sveglia infatti, ha delle missioni preimpostate e smette di suonare solo al raggiungimento dell’obiettivo. Puoi selezionare la modalità foto (alzati dal letto e scatta una foto del luogo registrato per disattivare l’allarme), la modalità scuoti (per disattivare l’allarme, scuoti il telefono) e la modalità problema di matematica (per disattivare l’allarme, risolvi il problema di matematica). Impossibile posticiparla e continuare a dormire insomma!

 

Scuole superiori

Quando poi gli impegni si moltiplicano e diventa necessario organizzarsi tra sport, amici e studio diventa fondamentale avere un diario dove segnare i propri impegni. Diario Smart (per IOS) e Diario Scuola (per Android) sono diari scolastici digitali dove è possibile segnare compiti e interrogazioni, gestire le assenze e registrare i propri voti. Usato anche nella sua funzione di organizer consente di gestire tutti gli impegni quando questi si moltiplicano.

 

Università

Per chi invece si accinge ad iniziare l’università fuori sede c’è DoveVivo la più grande co-living company in Italia. Con un portafoglio di circa 1.200 abitazioni in 6 città facilita l’affitto di una casa sia per gli studenti sia per gli affittuari. DoveVivo prende in affitto gli immobili dai proprietari e li subaffitta dopo averli ristrutturati, ricavandone appartamenti che rispondono alle esigenze di studenti e giovani lavoratori. E per dividere l’affitto e le spese con i coinquilini: Tinaba. Grazie al conto condiviso infatti è possibile versare la propria quota e sostenere le spese direttamente utilizzando il denaro condiviso in precedenza.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.